Per tutti gli ordini a partire da € 30 la spedizione per l'Italia è gratuita.
SCONTATO

Il Camoscio delle Cinque Valli

12.00 10.20

Il Camoscio delle Cinque Valli
l’impresa di Pippo Platinetti, un partigiano “garibaldino”
Pagine: 60
Brossura con alette
Illustrato con fotografie a colori
Formato 15 x 21 cm

5 disponibili

COD: 9788889751589 Categorie: , , , Prodotto ID: 2092

Descrizione

Il Camoscio delle Cinque Valli, l’impresa di Pippo Platinetti, un partigiano “garibaldino”

di Franco Giannantoni e Carlo Meazza

La straordinaria impresa di Giuseppe (Pippo) Platinetti, che alla caduta nell’ottobre 1944 della Repubblica dell’Ossola non si rifugiò in Svizzera come migliaia di italiani, ma, con una marcia solitaria di oltre un mese, fra le montagne della Valdivedro, della Val Bognanco, della Val Antrona, della Valle Anzasca, raggiunse l’amata Valsesia per riprendere la lotta contro i nazifascisti.

Franco Giannantoni (1938). Studioso della Resistenza e dell’Italia repubblicana. Redattore del “Triangolo Rosso periodico dell’Associazione Nazionale Deportati nei campi di sterminio e collaboratore della Fondazione “Memoria della Deportazione” di Milano. Autore di libri fra cui “Guerriglia nell’Ossola” (con altri), Feltrinelli, 1975; Fascismo, guerra e società nella Repubblica Sociale Italiana”,
Franco Angeli 1985; “La Resistenza più lunga. Lotta partigiana e difesa degli impianti elettrici in Valtellina, Sugarco, 1985, “Gianna e Neri. Vita e morte di due partigiani comunisti”, Mursia, 1992; “La bicicletta nella Resistenza”, Arterigere, 2007; “La Fine. Gli ultimi giorni di Benito Mussolini nei documenti dei servizi segreti americani 1945-1946”, Garzanti, 2009. Nel 2001 con “Il coraggio della memoriae la guerra civile spagnola 1936-1939” con Fabio Minazzi, Arterigere 2000, ha vinto il “Premio Omegna di storia-sezione Scaffale”.

Carlo Meazza (1945). E’ fotografo professionista dal 1973. Laureato in sociologia all’Università di Trento. Ha lavorato per i per periodici “Epoca”, “Il Sabato”, “Famiglia Cristiana”, “Bell’Italia”, “Bell’Europa” e molti quotidiani italiani e stranieri. Ha viaggiato a lungo in Medio Oriente, Asia, Africa e Sud America (Bolivia e Peru’) producendo importanti servizi soprattutto fra le popolazioni delle grandi montagne della catena himalaiana. Celebre una rassegna fotografica sul Tibet. Ha realizzato una ottantina di libri fra cui “Passo Passo”, “Monte Rosa”, “Fiume Ticino”. 

Pagine: 60
Brossura con alette
Illustrato con fotografie a colori